Come preparare l’hennè

Come preparare l’hennè:

L’ Hennè è il nome comune della pianta Lawsonia inermis, utilizzata fin dall’antichità per scopi rituali, decorativi e per la tintura di tessuti.  La molecola responsabile della colorazione è il Lawsone nell’hennè rosso o l’indigotina nell’hennè nero. Le tinte chimiche sono così  aggressive che vanno ad alterare inevitabilmente la struttura del capello.  L’hennè invece è costituito da molecole di pigmento che non penetrano nei fusti ma si legano alla cheratina, la proteina principale del capello, rendendolo  più spesso e resistente.




Utilizzando l’henné, la vostra chioma risulterà più voluminosa, luminosa e protetta dagli agenti esterni. Se avete problemi alla cute, l’hennè si rivelerà un vero toccasana perché svolge anche un’azione sebo-normalizzante e antiforfora!

Per ottenere un colore uniforme è necessario utilizzare la giusta quantità di prodotto. Non importa solo sapere quanto siano lunghi i capelli, ma anche quanto siano folti e spessi.

Se avete molti capelli (circa 8 cm di girocoda) e:

– CAPELLI MOLTO CORTI -> 50 GR
– CAPELLI CORTI -> 100 GR
– CAPELLI SIMIL CASCHETTO -> 150 GR
– CAPELLI ALLE SPALLE -> 200/250 GR
– CAPELLI A META’ SCHIENA -> 350/400 GR
– CAPELLI ALLA VITA -> 500/600 GR

Se avete capelli fini (girocoda che non supera i 7 cm) e:

– CAPELLI MOLTO CORTI -> 30 GR
– CAPELLI CORTI -> 50 GR
– CAPELLI SIMIL CASCHETTO -> 70/100 GR
– CAPELLI ALLE SPALLE -> 100/130 GR
– CAPELLI A META’ SCHIENA -> 200 GR
– CAPELLI ALLA VITA -> 350/400 GR

I capelli ricci vanno spazzolati per potersi fare un’idea precisa dell’effettiva lunghezza!

Preparazione dell’henné:

1)      Prendete la quantità necessaria di hennè e create una pasta aggiungendo un po’ di acqua fredda (in inverno calda ma non bollente). Per far durare di più l’hennè, potete aggiungere aceto o succo di limone a discrezione. La pasta che otterrete dovrà avere la consistenza di uno yogurt, morbida e facile da spalmare.

IMPORTANTE:  Per lavorare l’hennè usate SEMPRE contenitori e cucchiai di legno, vetro, ceramica o plastica, non usate oggetti di acciaio o alluminio che andrebbero ad interferire con il vostro composto.

2)      Coprite il contenitore con una pellicola trasparente da cucina o con un coperchio ermetico e lasciate riposare la pasta  in modo da farla ossidare.  Il tempo di ossidazione varia a seconda della temperatura e può andare dalle 6 alle 24 ore. Se vi può essere utile potete orientarvi con questa tabella indicativa:

  • 4 ore se la temperatura dentro casa è superiore o pari a 30°C
  • 6 ore se la temperatura si aggira intorno ai 25° C
  • 12 ore se è di almeno 20° C
  • + di 12 ore se la temperatura è inferiore ai 20° C

Se avete fretta potete accorciare i tempi  mettendo il contenitore a riposo vicino ad una fonte di calore, come un termosifone o una stufa (possono bastare 4/6 ore). In casi estremi potete lasciarlo ossidare mischiando la polvere con acqua bollente, in questo caso la pasta sarà subito pronta (nonostante la fretta, non dimenticate di aggiungere l’aceto o il succo di limone! 😉 ).

UTILIZZO:

–  Dividete la chioma in tante sezioni e applicate uniformemente l’hennè partendo dalla radice e scendendo verso le punte.

– Legate i capelli in una coda e avvolgeteli nella pellicola trasparente o, per una maggiore comodità, indossate una cuffia: il calore che si formerà all’interno favorirà il rilascio del colore.

–  Lasciate in posa per almeno tre ore, ma ovviamente più lo tenete e meglio è!

– Sciacquate i capelli (se desiderate usate anche un po’ di shampoo ma difficilmente ne sentirete l’esigenza) e, se avete i capelli molto crespi, utilizzate un po’ di balsamo soprattutto sulle punte.

–  Fate l’ultimo risciacquo con acqua fredda mischiata ad un cucchiaino di limone o aceto. Questo procedimento serve a ristabilire il ph acido del cuoio capelluto e a chiudere le squame dei capelli conferendo una luminosità estrema alla chioma.

 Non spaventatevi se inizialmente i capelli non saranno del colore desiderato o se vi sembreranno troppo chiari perché il processo di ossidazione dell’hennè è continuo, pertanto il colore raggiungerà il suo tono definitivo solo dopo una settimana.

COME PERSONALIZZARE L’HENNE’:

 Una cosa divertente dell’hennè è che, in base ai risultati che vorreste ottenere, è possibile personalizzarlo aggiungendo:

– Miele, yogurt, lecitina di soia per ammorbidire ulteriormente i capelli

– Spezie come curcuma, zafferano o paprika per far virare il colore più sul giallo o sul rosso

– Balsamo (ecobio) per rendere ancora più cremoso il composto e ammorbidire, districare i capelli.

–  Al posto dell’acqua potete mischiare le polveri al tè nero per ottenere riflessi più scuri, alla camomilla per ottenere riflessi biondi,  a infusi di frutta o piante come karkadè o frutti rossi per avere bellissimi riflessi ciliegia.

 È invece sconsigliato aggiungere oli vari perché il colore non prenderebbe bene!

Ogni quanto è possibile usare l’henné? Ogni volta che ne avete voglia, non ci sono controindicazioni! Vi consigliamo comunque di non esagerare e di procedere all’incirca una volta al mese. 

Vuoi acquistare i migliori hennè certificati bio? Scopri la nostra sezione dedicata qui: Hennè, tinte ed erbette

Top